Moldavo ucciso dal gommista entrato in Ue 2 mesi fa: ora è uscito

Condividi!

Il moldavo ucciso da Fredy Pacini, mentre tentava con uno o più complici di razziare la sua attività a Monte San Savino (Arezzo), restando freddato dai colpi di pistola del titolare, si chiamava Vitalie Tonjoc, aveva ventinove anni ed era entrato nell’Unione europea a settembre, passando dalla Romania, come fanno tutti i moldavi di etnia romena.

VERIFICA LA NOTIZIA

Poi, visto che grazie a Schengen se entri in Romania sei già in Italia, è subito corso qui da noi, dove c’è più da rubare che in Romani.

Nessuno si è fatto vivo a reclamare il cadavere, né un familiare né un conoscente. Lo faranno se ci sarà da chiedere un risarciemnto. Nel portafoglio il moldavo aveva il passaporto e 250 euro.

La Ue serve a delocalizzare le nostre imprese in Romania e i criminali romeni in Italia. Su questo qualcosa si deve fare, Salvini. E’ troppo facile fare i turisti del crimine con la Ue senza frontiere.




Lascia un commento