Lega va al governo in Alto Adige

Condividi!

Dopo avere vinto direttamente le elezioni a Trento con Fugatti, la Lega va al governo della provincia autonoma di Bolzano.

Una decisione storica per l’Alto Adige. Alla luce dei risultati delle elezioni provinciali dello scorso 21 ottobre, l’SVP è stata costretta ad allearsi con la Lega per poter raggiungere una maggioranza di governo in seno al Consiglio provinciale altoatesino.

VERIFICA LA NOTIZIA

Termina così una venticinquennale alleanza con il CSX: conquistando un solo seggio infatti il Partito Democratico è praticamente in via di estinzione.

Arno Kompatscher, Presidente in pectore della Provincia Autonoma di Bolzano, ha già dichiarato che sarà un “matrimonio di interesse” e che la Lega dovrà sottostare ad alcuni punti base per partecipare al governo della Provincia.

Certo, come noi. Loro hanno bisogno dei voti della Lega, che è il primo partito italiano, e ‘dovrà sottostare’: iniziate a fare scorte di vasellina.

“Dopo una riunione dalle 8 alle 20 in quel di Bolzano, un’altra giornata in Consiglio provinciale è finita e me ne torno a Bressanone. L’SVP ha scelto la Lega come partner di giunta. Sono felice, festeggio? Neppure per sogno!“. Così Massimo Bessone, Commissario della Lega Alto Adige. “Sarò felice quando a Bolzano donne, anziani e bambini potranno passeggiare tranquillamente a qualsiasi ora. Mi meraviglierò se le file per una visita specialistica, negli ospedali, avranno tempistiche accettabili. Gioirò quando tutti, italiani, tedeschi, ladini e, perché no, stranieri che lavorano per un futuro migliore avranno una casa e tutto quello che meritano e sognano“. Pochi, molto pochi.

Il prossimo obiettivo è la conquista del comune di Bolzano. Lì l’SVP non serve.




Lascia un commento