Algeria rimpatria in Niger 37mila clandestini africani

Condividi!

Dalla fine del 2014 circa 37 mila clandestini sub-sahariani sono stati espulsi in Niger dall’Algeria. Lo ha comunicato Hassan Kacimi, direttore centrale del ministero dell’Interno responsabile del dossier delle migrazioni illegali, durante una conferenza stampa tenuta ieri ad Algeri.

VERIFICA LA NOTIZIA

A questo proposito il funzionario algerino ha affermato che da dicembre 2014 e fino a novembre 2018, 37 mila immigrati clandestini sono stati espulsi in Niger, tra cui circa 13 mila donne e bambini che erano dediti all’accattonaggio in Algeria. “I bambini sono sfruttati da bande criminali e abbiamo dovuto agire per proteggerli e metterli in luoghi adeguati dove ricevono cure”, ha detto. Secondo Kacimi le espulsioni costano all’Algeria circa 12 milioni di dollari, principalmente per i trasporti tra le città settentrionali e la regione di Agadas in Niger, così come per l’assistenza sanitaria fornita ai migranti.

Ma quindi si possono espellere clandestini in Niger. Noi, invece, ci siamo presi clandestini camerunensi ed eritrei che si trovavano in Niger con un volo ‘umanitario’.




3 pensieri su “Algeria rimpatria in Niger 37mila clandestini africani”

  1. STERMINATELI TUTTI STI PARASSITI PERCHE CHI SCAPPA DAI LORO PAESI E PARASSITA I MIGRANTI DEL CAZZO SONO PARASSITOIDI DA ELIMINARE PERCHE ALTRI PAESI NON SI POSSONO ACCOLLARE DI MANTENERE FIGLI DI PARTORIENTI TROIE CHE PARTORISCONO COME CONIGLI SCHIFOSE

  2. Quelli sono i camion per rifiuti tossico-nocivi e fanghi depurazione e/o fanghi industrie conciarie.

    Bene , inviateli allo smaltimento a scelta: interramento in fosse biologiche o incenerimento (quello che costa meno penso sia meglio)

Lascia un commento