Scambiano i fagioli per vermi: scatta la rivolta dei profughi

Condividi!

Novità sul caso della sommossa di profughi a Udine:

Sommossa a Udine, 150 profughi in rivolta per il cibo: violenze

Come già scritto, il malcontento degli ospiti è stato provocato da una notizia, poi rivelatasi falsa, circa il cibo servito alla mensa del centro. Inizialmente si era parlato di una voce diffusasi sui social network, ma poi si è venuto a sapere che a scatenare la rivolta è stata una telefonata.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un cosiddetto profugo ospitato in un’altra struttura ricettiva per fancazzisti, si era convinto che il personale della mensa (è la stessa nelle due strutture) stesse servendo delle vivande avariate e lo ha comunicato ad un ospite della Cavarzerani. Da lì si è sparsa la voce tra i clienti, che non potendo mettere recensioni, si sono rivoltati.

Intorno alle ore 23, otto pattuglie della polizia di Stato sono dovute accorrere per spegnere la rivolta ‘dei vermi’.




2 pensieri su “Scambiano i fagioli per vermi: scatta la rivolta dei profughi”

Lascia un commento