Messico, scontri tra cittadini e carovana: “Tornate a casa vostra”

Condividi!

I cittadini messicani si ribellano alla presenza della carovana dei clandestini. A Tijuana, città al confine con gli Stati Uniti, un gruppo di residenti si è scontrato con i clandestini. In giornata c’è stato un lancio di pietre contro i migranti urlando loro di tornarsene nei loro Paesi. La situazione è tornata ad una parvenza di normalità solo dopo il massiccio intervento della polizia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Finora, i cittadini delle città di passaggio hanno offerto anche cibo alla carovana, ma proprio perché era ‘di passaggio’. A Tijuana, invece, si teme che rimangano lì, bloccati, come accade in Europa a Calais e Ventimiglia: e allora è tutto molto diverso.

Recenti sondaggi mostrano infatti che una forte minoranza di cittadini messicani si dichiara contraria ad aiutare i migranti che si dirigono a nord verso gli Stati Uniti. Un sondaggio realizzato fra il 26 e il 28 ottobre ha evidenziato che su mille messicani, il 51,4% era favorevole all’aiuto o alla protezione dei migranti, mentre il 33,8% era contrario, ritenendo anzi che dovessero essere obbligati in qualsiasi modo a tornare a casa. E intanto, i soldati americani hanno raggiunto il confine Usa:

Carovana arriva alla frontiera: trova militari armati e filo spinato




Lascia un commento