Clandestini assaltano frontiera, poliziotti croati li pestano – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il video è stato girato alcuni giorni fa da un clandestino siriano, mentre, dice lui, si trovava nei boschi al confine tra la Bosnia e la Croazia, nel tentativo di raggiungere illegalmente lo spazio Schengen e chiedere asilo. Ora che la guerra in Siria è finita e i profughi, veri, stanno tornando a casa.

Il racconto non è molto credibile:

Mentre cammina nella foresta insieme a un gruppo di altri 4 clandestini, sente delle urla. “Sono i migranti picchiati dai croati”. Così decide di soccorrerli. Uno dei due, come si vede nel video, perde sangue dal volto, mentre l’altro è immobilizzato a terra perché, racconta, colpito alle caviglie dagli agenti di frontiera. In seguito, il migrante siriano ha raccontato ai volontari di aver visto la polizia croata trasportare diversi stranieri con un furgone, picchiarli e poi abbandonarli nel bosco. “Voci e pianti così non ne avevo mai sentiti nella mia vita”. Dopo aver aiutato il gruppo ferito, il ragazzo siriano ha scelto di tornare indietro in Bosnia, verso il campo di Velika Kladusa, per ritentare il viaggio alcuni giorni dopo.

Uno che fugge dalla guerra e “voci e pianti così non ne avevo mai sentiti nella mia vita”, strano. Ma il vero dramma, sono i telefonini rotti:

Comunque: se attraversi illegalmente un confine, il minimo che puoi aspettarti è una fraccata di legnate. In epoche meno compromesse, sarebbero state pallottole.

In ventimila, armati di coltello, stanno tentando di passare quel confine.




Un pensiero su “Clandestini assaltano frontiera, poliziotti croati li pestano – VIDEO”

Lascia un commento