Milano razzista: ai bambini italiani tramezzini congelati, ai migranti pranzo

Condividi!

Ai bambini delle scuole di Milano ieri sono stati serviti tramezzini congelati al posto del normale pasto in mensa, a causa dell’assemblea sindacale del personale di Milano Ristorazione, la partecipata del Comune che gestisce le mense scolastiche della città.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il pasto sostitutivo è stato però criticato da molti genitori che hanno parlato di un tramezzino “congelato e immangiabile” e le foto del pranzo incriminato hanno fatto il giro delle chat di classe.

Milano Ristorazione si è scusata in un comunicato mentre il sindaco Giuseppe Sala ha parlato di “una cosa inaccettabile”. Peccato che, invece, ai sedicenti profughi il pranzo sia stato servito:

Milano: mensa negata a bimbi italiani, garantita ai profughi

“Al di là dello scusarmi, ho chiesto agli Assessori Cristina Tajani e Laura Galimberti di convocare azienda e sindacati per verificare quello che è successo” ha aggiunto Nel frattempo è partita una petizione online (con oltre 6mila adesioni) per chiedere uno ‘sconto’ sul costo mensa del prossimo mese e soprattutto la possibilità di far portare ai bambini il pranzo da casa se ci fossero altri scioperi.




Lascia un commento