Sinistra difende profugo: “L’ha solo palpeggiata, Salvini esagera”

Condividi!

Avete presente quelle femministe che strillano se un regista si “approfitta” di Asia Argento. Ora si arrampicano sugli specchi per difendere i nigeriani.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Con un tweet Salvini ha dato notizia di una violenza sessuale da parte di un richiedente asilo ai danni di un’operatrice nel centro profughi di Bressanone. Tuttavia la realtà che sta emergendo non è quella raccontata da Salvini, nel senso che si tratta di una persona affetta da disturbi psichici che avrebbe provato a palpeggiare l’operatrice.”

Così in una delirante nota la senatrice Svp Julia Unterberger.

Forse è la sindrome di Merkel. “L’ha solo palpeggiata”.

In realtà, proprio oggi, è stato convalidato l’arresto del nigeriano, accusato di aver aggredito l’operatrice di un centro profughi di Bressanone. La decisione è stata presa durante l’udienza di convalida dal gip di Bolzano Walter Pelino per pericolo di reiterazione e di fuga. Il giudice ha anche ordinato una perizia psichiatrica del fancazzista che soffrirebbe (come molti di questi finti profughi) di gravi disturbi psichici e sarebbe stato già più volte in cura all’ospedale di Bressanone. L’accusa è di resistenza pubblico ufficiale e tentata violenza sessuale.




Un pensiero su “Sinistra difende profugo: “L’ha solo palpeggiata, Salvini esagera””

  1. La merkelona sogna di essere palpeggiata e si capisce il perchè….

    Ma i nostri smagistrati, prodi difensori della legge, sanno del reato di intromissione.

    Cioè, la pena da infliggere dipende dai centimetri di cazzo infilati e dalla posizione utilizzata dal presunto stupra-toro

Lascia un commento