Capo di Stato maggiore choc: “Difendere i confini non è necessario”

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Probabilmente si è espresso male, o almeno lo vogliamo sperare.

Restano, comunque, parole deliranti, quelle del Capo di Stato maggiore della Difesa, Enzo Vecciarelli.

Il generale, in occasione della presentazione del volume 1948-2018 I Carabinieri negli anni della Costituzione, ha dichiarato, testuale: “Dobbiamo collaborare con tutti gli altri Paesi affinché le situazioni d’instabilità siano ridotte il più possibile. Noi non siamo schierati da una parte e dell’altra ma da quella di chi vuole sicurezza e stabilità. Oggi non è più necessario difendere i confini, quella che va difesa è la libertà di tutti i cittadini, di muoversi e di fare impresa”.

Noi lo avremmo destituito in tronco. Con libertà di muoversi, ovviamente.

La verità è che le nostre Forze Armate sono, nei vertici, in uno stato pietoso. Un secolo di pace, in cui i nostri sono stati impiegati – tranne pochi e recenti casi – come crocerossine, non può che fare male all’apparato militare.




2 pensieri su “Capo di Stato maggiore choc: “Difendere i confini non è necessario””

  1. CONDIVIDO!
    .
    Noi lo avremmo destituito in tronco. Con libertà di muoversi, ovviamente.

    La verità è che le nostre Forze Armate sono, nei vertici, in uno stato pietoso. Un secolo di pace, in cui i nostri sono stati impiegati – tranne pochi e recenti casi – come crocerossine, non può che fare male all’apparato militare.

  2. Un militare con stellette e gradi in bella evidenza che tenta di far apparire normale una assurda oscenità calpestando come se nulla fosse anche i principi fondamentali dello statuto militare.
    Sembra più un hippie drogato di woodstock che un uomo.
    Sicuramente con doppio stipendio pagato da noi polli e l’altro da bastardi come soros.

    Si lamentano i sottoposti, ma anziche sbatterlo in una degna cella e buttare via la chiave per il resto della sua sporca vita da pendaglio da forca, gli si mettono sull’attenti come idioti cercando poi una improbabile comprensione e solidarietà dalla gente.

    Un militare che prende lauti stipendi alla faccia nostra, per dire assurde oscenità come questa e tentare di farne dottrina.

    Allora spieghi la sua esistenza e la sua ragione di essere e per questo pagato……. visto che uno dei primi doveri per gente che indossa una divisa con stellette è la difesa del territorio & suoi confini , ed è pagata per questo ( e nulla altro)
    Criminale corrotto, lui e tutti quelli come lui da appendere alla forca dopo avergli strappato di dosso gradi e divisa in pubblica piazza, perchè indegno anche di appartenere al genere umano.
    Del resto, guardate come stringe la mano al collega di capestro

Lascia un commento