Melbourne, somalo ha gridato “Allah Akbar”: ISIS rivendica – VIDEO

Condividi!

Sono tra noi.

VERIFICA LA NOTIZIA
Mohamed Khalif è il terrorista islamico somalo che ha colpito a Melbourne durante le prime ore della mattina italiana.

L’attacco al grido “Allahu Akbar”: Isis ha poco fa rivendicato l’attentato, definendo Mohamed un proprio soldato.

Il fratello di Khalif, Ali Khalif Shire Ali, era stato arrestato lo scorso novembre perché stava preparando un attacco terroristico a Federation Square, nel cuore di Melbourne, la notte di Capodanno.

Intanto il somalo è morto in ospedale. Ha aggredito a coltellate tre passanti a Melbourne uccidendone uno e ferendo gli altri due.

L’immigrato aveva cercato di aggredire anche un poliziotto ma era stato raggiunto al petto da un proiettile sparato dalla polizia:

Si tratta di un attacco terroristico islamico. Sull’auto del somalo sono state trovate bombole di gas. Come è noto, l’uomo ha dato alla fiamme il veicolo prima di aggredire i passanti.

Continuiamo ad importare somali e metterli in hotel. Questi non fuggono dalla guerra, ce la portano.




Un pensiero su “Melbourne, somalo ha gridato “Allah Akbar”: ISIS rivendica – VIDEO”

Lascia un commento