Ex soldato spara contro giovani, strage a Los Angeles: 13 morti

Condividi!

Aggiornamento: è stato un giovane veterano di guerra a fare strage. Ian Long. Smentite, a quanto pare, le testimonianze di un ‘uomo barbuto’.

Strana strage. Fatte in un locale pieno di giovani bianchi, durante una serata di musica Country, come la famosa strage di Las Vegas: e proprio sopravvissuti della prima strage erano presenti.

Quando sono implicati ex soldati, difficile non pensare a qualcosa di preordinato, anche se molti soffrono, e secondo i media anche questo ex marine, di PTSD.

Le autorità “non escludono” il terrorismo islamico

A Los Angeles, un uomo – mediorientale con una barba lunga e vestito di nero, secondo i testimoni – ha sparato all’impazzata in un bar, colpendo chiunque gli capitasse a tiro.

Non solo: “Ha lanciato granate fumogene dappertutto. L’ho visto puntare sul retro del registratore di cassa e ha continuato a sparare, sono corsa fuori dalla porta principale”, ha raccontato una testimone.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il tutto al Borderline Bar & Grill, un bar e ristorante di Thousand Oaks, nell’area di Los Angeles, molto frequentato da universitari.

Si sarebbe registrato anche un altro attacco, pochi minuti dopo quello al Borderline Bar & Grill. A finire nel mirino un altro locale, il Tipsy Goat.




Lascia un commento