Torino: 70mila euro di assegni familiari a 3 Rom

Condividi!

I tre zingari pluripregiudicati vivono nei campi rom di Torino. A spese dei contribuenti.

Però avevano più di 420mila euro depositati presso alcune banche di Zagabria e accumulati smaltendo illegalmente cumuli (circa 2mila tonnellate) di rifiuti metallici. Smaltire è il nuovo termine approvato da Carta di Roma che sostituisce quello precedente e troppo ‘crudo’: rubare.

Ed erano state proprio le autorità croate, nel 2014, a notare quei conti sospetti, avvisando la Guardia di Finanza.

Eppure, per lo Stato italiano e per il Comune di Torino, erano nullatenenti. Tanto che la banda ha percepito assegni familiari per oltre 70mila euro. Per anni, infatti, i nomadi hanno falsificato le attestazioni Isee in combutta con una trentina di connazionali che risultavano a carico degli indagati.

Questo è perché è fondamentale il ‘metodo Lodi’. E comunque, dare gli assegni familiari ai ‘nomadi’ grida vendetta. E’ la cosa più stupida che si possa fare, ricchi o meno.

VERIFICA LA NOTIZIA

Maurizio Marrone, dirigente nazionale di Fratelli d’Italia: “Purtroppo – spiega – non è la prima volta che si scoprono all’estero tesori milionari dei clan di rom assistiti in tutto e per tutto dal Comune di Torino”. Secondo Marrone, “non serviva la segnalazione delle autorità croate per accorgersi del benessere dei nomadi residenti nei campi torinesi”. “Basta farsi un giro negli insediamenti per notare auto fuoriserie, maxi schermi al plasma e oro in quantità”, aggiunge polemico. Il problema, conclude, è che il “sindaco Appendino non si è mai sporcata le scarpe con il fango dei campi rom”.

Settantamila euro di assegni familiari agli zingari…




Un pensiero su “Torino: 70mila euro di assegni familiari a 3 Rom”

  1. CHE MORISSETO TUTTI I ROM FECCIA DI S SCARAFAGGI CHE DEVASTA RUBA RAPINA E RICETTAZZIONE ALL’ORDINE DEL GIORNO GIORNO E TUTTA LA MERDA POLITICA COMPLICE😡😡😡😡E ORA DI FARCI GIUSTIZIA NOI STESSI.ORDINE E PULIZIA

Lascia un commento