Decreto Salvini: espulso il primo profugo spacciatore

Condividi!

Primi effetti del decreto Salvini. Respinta la richiesta di protezione internazionale di uno spacciatore di droga nigeriano e richiedente asilo.

Il nigeriano era stato sorpreso in flagranza di reato alcuni giorni fa dalla Polizia Locale di Treviso che, nel suo alloggio nella struttura di accoglienza dove era ospitato nella ex caserma Serena di Dosson, ha poi trovato altra droga. L’africano è ora nel Cpr di Brindisi e verrà espulso col primo aereo.

Si tratta di questo profugo:

Magistrato restituisce soldi a profugo spacciatore, polizia umiliata

Esulta il ministro:

Ma noi vogliamo l’espulsione dei 500mila clandestini.




Lascia un commento