Islamico pesta figlia neonata perché femmina

Condividi!

Picchiava la figlia neonata perché era di “sesso femminile e non maschile”, come lui avrebbe voluto, e sottoponeva la moglie, che aveva sposato quando lei aveva 15 anni in Pakistan, a una lunga serie di violenze prendendola a calci e pugni, fustigandola con una cinghia e stuprandola.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per maltrattamenti, lesioni e violenza sessuale l’uomo, un 30enne afgano, è stato condannato dal gup di Milano Guido Salvini a soli 3 anni e 8 mesi di carcere in abbreviato.

A questa gente diamo asilo in hotel.




Un pensiero su “Islamico pesta figlia neonata perché femmina”

Lascia un commento