Firenze: baby gang massacra cardiochirugo e moglie incinta

Condividi!

Un cardiochirurgo 58enne dell’ospedale fiorentino di Careggi, che era in compagnia della moglie, incinta al nono mese di gravidanza, è stato aggredito in modo selvaggio da una gang di “ragazzini”, la cui nazionalità non è stata specificata, i cui veicoli in sosta in doppia e tripla fila ostacolavano il traffico in una strada di Firenze.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’aggressione è avvenuta poco prima della mezzanotte del 3 novembre, in via Anselmi, in pieno centro.

Entrambi sono sotto choc, la moglie si è sentita male.

Il cardiochirurgo avrebbe chiesto ai “ragazzini” di spostare i loro mezzi per poter uscire con l’auto regolarmente posteggiata, ma all’improvviso uno dei giovani lo avrebbe agguantato alla gola mentre gli altri lo picchiavano.

La moglie, scesa dall’auto per chiedere aiuto, si è sentita: “nessuno interveniva e loro ci deridevano e facevano filmati”.

Pezzi di merda. Ovviamente sappiamo chi sono, questi ‘ragazzini’.




Un pensiero su “Firenze: baby gang massacra cardiochirugo e moglie incinta”

Lascia un commento