Dl Salvini, stretta su Cittadinanza: ci sarà test di Italiano

Condividi!

Con il dl Sicurezza sta per arrivare una stretta consistente per ottenere la cittadinanza italiana.

Di fatto in questo momento bastano circa 24 mesi per ottenere la cittadinanza con un matrimonio o con naturalizzazione. Con il nuovo corso intrapreso da Salvini, per diventare italiani serviranno ben 48 mesi. Ma non basta sposarsi: servirà anche una conoscenza dell’italiano almeno al livello b1. Insomma dal Viminale arriva un segnale chiaro che toglie le vie facili per ottenere la cittadinanza italiana. Di fatto questa è una delle principali novità inserite dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato all’interno del dl Sicurezza.

Fortunatamente non è così. Nel senso che non ci vogliono solo 24 mesi oggi e 48 dopo l’approvazione del decreto per diventare ‘italiani’, ce ne vogliono almeno 10 (e sono già pochi) di residenza continuata.

VERIFICA LA NOTIZIA

Quello che Salvini ha raddoppiato, è il tempo di risposta delle commissioni dopo il quale la cittadinanza veniva data senza controlli. Questo semplice passo tecnico ridurrà di molto, probabilmente, la concessione della cittadinanza.

Importante anche l’esame di lingua. Che però sarà foriero di corruzione. Ma che comunque è un ostacolo in più.

Perché non è che sei italiano se parli italiano. E tutto questo va bene in attesa del ritorno allo ius sanguinis.




Lascia un commento