Maltempo, Salvini contro Ue: ​”Letterina in archivio, soldi per zone colpite”

Condividi!

La strage in Sicilia e i disastri nel Nordest sono solo l’aspetto più estremo dell’ondata di maltempo che ha colpito e sta colpendo tutta Italia da Nord a Sud. E il governo va sul territorio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Mentre il premier Giuseppe Conte si trova a Palermo dopo la tragedia di questa notte dove hanno perso la vita 12 persone, Matteo Salvini è andato a Belluno.

Dove archivia la Ue: “Con quello che sta succedendo a Belluno e Palermo, per quello che mi riguarda la letterina dell’UE finisce in archivio”, attacca il leader della Lega.

In settimana si terrà “un Consiglio dei ministri con all’ordine del giorno primi interventi rapidi e concreti” per le zone colpite dal maltempo.

“Stiamo cercando i soldi in cassetti e cassettini, 250 milioni di euro sono già pronti per tutte le comunità colpite, da Nord a Sud, e continueremo a cercare altri fondi senza nuovi provvedimenti legislativi. Mi sono sentito ieri sera con il presidente del Consiglio e nei prossimi giorni si terrà un Consiglio dei ministri con all’ordine del giorno il via libera ai primi interventi rapidi per tutte le zone colpite dal maltempo”, continua il ministro dell’Interno.

Dal centro coordinamento soccorsi all’aeroporto di Belluno, seguitemi.

Posted by Matteo Salvini on Sunday, November 4, 2018

“Troppi anni di incuria e mal inteso ambientalismo da salotto – conclude – per cui non si tocca l’alberello e non si draga il torrentello e poi l’alberello e il torrentello ti presentano il conto”.

“Un calcolo a spanne dice che per mettere in sicurezza il territorio servono 40 miliardi di euro, mi impegno a cercare di trovare i soldi, sperando che non ci arrivino letterine di richiamo”.

Sono esattamente i soldi che in questi 7 anni abbiamo regalato alla Ue!




Lascia un commento