Migrante violenta studentessa sul treno, salvata

Condividi!

Sono belve allo stato brado. Un egiziano di 21 anni ha tentato di stuprare una studentessa universitaria.

La ragazza è stata violentata nel pomeriggio del 31 ottobre a bordo di un treno partito da Albairate (Milano).

Pochi secondi dopo la partenza l’egiziano si è avvicinato, si è seduto di fronte a lei, ha avviato un video pornografico sul cellulare (rivelato dall’audio) e l’ha molestata.

VERIFICA LA NOTIZIA

La studentessa si è allontanata ma è stata raggiunta e ha subito la violenza. Fortunatamente è riuscita a divincolarsi, ma l’egiziano l’ha afferrata di nuovo, cercando di portare a termine lo stupro.

Ancora una volta si è liberata ed è scappata nel treno con la certezza di essere inseguita. Dopo alcune carrozze ha incrociato un altro passeggero a cui ha chiesto aiuto; a quel punto il suo aggressore si è nascosto, neppure il capotreno è riuscito a trovarlo a bordo ma è stato bloccato dai carabinieri alla stazione di Trezzano sul Naviglio e arrestato per violenza sessuale.




Lascia un commento