Africano stupra donna in centro profughi: le spacca le ossa

Condividi!

Un altro africano, un altro stupro. E lo abbiamo anche pagato.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un mediatore culturale (cosa cazzo sono i mediatori culturali?) di 26 anni, del Gambia, è stato arrestato dalla polizia a Ragusa con l’accusa di avere violentato una ospite del Centro per richiedenti asilo.

Dopo lo stupro la donna è stata anche picchiata per non raccontare nulla.

Il mediatore culturale, infatti, invece di allontanarsi, l’ha picchiata selvaggiamente rompendole il naso, la mascella e lo zigomo. Portata d’urgenza all’ospedale, la donna ha raccontato di essere stata colpita durante una lite ma non aveva raccontato nulla della violenza sessuale.

Abbiamo un serio problema con gli africani. L’Italia non è un posto per loro.

Quella del ‘mediatore culturale’ è un’altra invenzione della sinistra.

LA REAZIONE DI SALVINI:




Lascia un commento