Italiana frustata dal marito egiziano: “Rientri troppo tardi”

Condividi!

L’egiziano di 32 anni picchiava la donna, una coetanea italiana, frustandola con un fascio di cavi elettrici, perché non rientrava a casa in orario.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nell’ultimo caso, l’islamico ha stretto le mani intorno al collo della donna tentando di strangolarla. La baby-sitter, un’ucraina di 50 anni, che guardava i due figli della coppia, è intervenuta gridando e la vittima è riuscita a scappare in bagno da dove, con il cellulare, ha chiamato i carabinieri facendo scattare l’intervento dei militari. La donna è ricoverata ora all’ospedale San Carlo, con una prognosi di 25 giorni.

Il problema di queste donne non è quello che capita loro, che sarebbe un danno che si sono cercate, ma che si riproducono, danneggiando la società.




Lascia un commento