Bergamo, Lega blocca islamici: chiesa ricomprata

Condividi!

“Il simbolo della cristianità della cappella della Chiesa Casa Frati di Bergamo sarà salvaguardato perché Regione Lombardia farà valere il diritto di prelazione”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lo annuncia il governatore della Lombardia Attilio Fontana riferendosi alla ex cappella del vecchio ospedale di Bergamo acquistata dall’Associazione dei musulmani attraverso un bando indetto da una società regionale per farne una moschea.

“La Chiesa dei Frati – spiega il governatore – è vincolata dal Ministero dei Beni culturali e la sua vendita può essere effettuata solo con le modalità disposte dal decreto legislativo n. 42 del 22 gennaio 2004 in materia di Beni artistici, il quale prevede che la compravendita del bene possa avvenire solo se lo Stato, la Regione o il Comune non eserciti il diritto di prelazione dell’acquisto. Diritto di cui la Regione ha intenzione di avvalersi”.

Bergamo, cristiani si ‘barricano’ in chiesa: “Non diventerà moschea”

Vox lo aveva anticipato ieri: la Lega non permetterà mai che la chiesa di Bergamo diventi una moschea. Nonostante i desideri del sindaco Gori.




Lascia un commento