Desirèe, Raimo: “Salvini sciacallo, non è colpa dei migranti”

Condividi!

“Salvini va a San Lorenzo, minaccia, insulta, blatera, sciacaleggia al solito. Raggi proibisce la vendita di alcolici dopo le 21 (norma che mette in crisi i negozi etnici tanto cari ai sinistardi ndr…)
Ecco che cos’è il grillismo a Roma, un’imitazione goffa del fascismo”. Così Christian Raimo, scrittore. Di cazzate:

Salvini va a San Lorenzo, minaccia, insulta, blatera, sciacaleggia al solito. Raggi proibisce la vendita di alcolici…

Posted by Christian Raimo on Wednesday, October 24, 2018

Stamani, aveva invece sostenuto la bizzarra tesi che a causare la morte di Desirée sia stata “la repressione”.

“La battaglia non si combatte con misure securitarie e poliziesche. E, nel particolare, la faccenda dell’abuso di sostanze deve essere fronteggiata salvaguardando ed educando le persone, soprattutto i giovani”. L’hanno stuprata come una bestiolina, e questo si combatte non facendoli sbarcare. E anche dicendo che di certa gente non ci si fida. Invece voi, buonisti da marciapiede, avete diseducato menti fragili invitandole a ‘fidarsi del migrante’.




Lascia un commento