Boom di imprese cinesi in Italia: lavoratori schiavi

Condividi!

Sempre più le attività gestite da orientali

Posted by Il Giornale on Sunday, October 21, 2018

Non passa giorno senza la notizia di una fabbrica cinese dove vengono scoperti ‘lavoratori’ clandestini sfruttati: che vivono e lavorano in veri e propri pollai. La comunità cinese sta importando in Italia il ‘modello’ Cina.

Definire i Cinesi ‘imprenditori’ è come definire i negrieri, agenti di viaggio.

L’aumento delle ‘imprese’ cinesi mentre l’economia italiana va male, conferma la loro natura parassitaria: sono inversamente proporzionali come numero al benessere dell’ospite. Noi.

Imprenditori cinesi in Italia: “Se dovessimo pagare tasse saremmo fuori mercato”

E mentre le altre imprese di immigrati semplicemente devastano il territorio, portando degrado, quelle cinesi corrodono l’economia dall’interno: accelerano la concorrenza verso il basso.

L’unica cosa che emerge da questi dati, peraltro risaputa da tutti, è che gli ‘imprenditori’ cinesi evadono il 100% delle tasse. E sono un cancro per l’economia toscana e italiana.

Nei capannoni cinesi che distruggono il Made in Italy – VIDEO

Domanda al governo populista: ma una seria politica di restrizione agli ‘investimenti’ da un Paese dove vige una dittatura turbo-capital-comunista?

Pd rifornisce imprese cinesi di profughi schiavi – VIDEO




Lascia un commento