FlixBus: niente razzismo, studentessa di sinistra si era inventata tutto

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
A smentire l’episodio di ‘razzismo’ è la Polizia di Stato: la studentessa si è, in pratica, inventata un caso che non esiste.

Donna rifiuta viaggio accanto africano, questioni igieniche

Era tardi quando un africano saliva sul bus della FlixBus con il posto prenotato. Posto finestrino, secondo lui, posto corridoio, secondo la signora.

A cercare di risolvere la questione l’autista, mentre una studentessa si inventava il ‘razzismo’ – che fa scena a sinistra e comporta comparsate televisive da Fazio e soci – denunciando via social qualcosa mai accaduto:

Flixbus con partenza alle 22.00 da Trento direzione Roma. La corriera arriva puntuale, salgo, mostro il biglietto…

Posted by Elena Iiriti on Tuesday, October 16, 2018

La realtà: l’africano aveva sbagliato la prenotazione, quindi è stato spostato nel primo posto finestrino vuoto, in fondo al FlixBus.

Il suo post continua a campeggiare su facebook. Che non combatte le fake news, anzi.




Lascia un commento