Polizia lo arresta, magistrato lo libera: poche ore di carcere per noto spacciatore

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Uno spacciatore incallito finisce dietro le sbarre e in un batter di ciglia ne esce. È la storia di Omar Taouil un marocchino di trentaquattro anni.

Uno dei tanti pusher che bazzicano il quartiere romano di San Lorenzo ed hanno trasformato la zona in vero e proprio supermarket della droga. La polizia lo ha arrestato mercoledì scorso mentre vendeva dell’hascisc in mezzo alla strada. Nelle sue tasche c’erano soldi ed un quantitativo, seppure modico, di droga. Eppure lui è di nuovo libero.

Il suo salvacondotto al di là delle sbarre è il giudice Marco Marocchi che, come si legge su Il Messaggero, ha disposto la sua scarcerazione a poche ore dal fermo. Taouil adesso potrà circolare liberamente in tutta la città ad eccezione delle viuzze di San Lorenzo. Se dovesse violare la misura, allora, per lui si apriranno le porte di Regina Coeli. Chi lo ha rilasciato spera che questa specie di Daspo urbano basti a fargli mettere la testa a posto. Tuttavia i dubbi sono tanti. E il timore è che Taouil ricomincerà a smerciare droga altrove.

Nel corso del processo per direttissima, gli agenti di polizia che hanno proceduto all’arresto sono stati sentiti. Dalle loro deposizioni è emerso che l’imputato era un soggetto già noto alle forze dell’ordine e con precedenti di polizia. “Dopo averlo monitorato – spiega uno degli operatori in aula – abbiamo deciso di intervenire. Durante la perquisizione personale abbiamo recuperato alcuni grammi di hashish e dei soldi che abbiamo sequestrato”.

I sindacati di polizia hanno espresso delusione e amarezza per il provvedimento. Ore di appostamento e lavoro andate in fumo per evitare il sovraffollamento delle carceri. Funziona così, alle volte, la giustizia in Italia.

Sono gli effetti perversi delle svuotacarceri volute dal PD e di giudici ormai fuori controllo.

Noi applicheremmo agli spacciatori il metodo Duterte. Ma ci accontenteremmo che venissero espulsi immediatamente.

Ci vuole una cazzo di legge: ti trovano con la droga? Se non sei italiano, te ne torni subito a casa.




Un pensiero su “Polizia lo arresta, magistrato lo libera: poche ore di carcere per noto spacciatore”

  1. CONDIVIDO VOX ” Noi applicheremmo agli spacciatori il metodo Duterte. Ma ci accontenteremmo che venissero espulsi immediatamente.” W DUTERTE STERMINATORE DI SPACCIATORI E CRIMINALI

Lascia un commento