Vendola colpita da infarto: ma non è in pericolo di vita

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Nichi Vendola è stato colpito da un infarto ed è ora ricoverato in terapia intensiva al Policlinico Gemelli di Roma.

Già nella notte tra domenica e lunedì il fondatore di Sinistra e libertà, 60 anni, aveva accusato i primi malori. Ma nella mattinata di lunedì si è sentito male mentre era alla Camera dei deputati ed è stato immediatamente portato al pronto soccorso.

I medici che lo hanno visitato gli hanno diagnosticato un problema alle coronarie e lo hanno operato immediatamente per l’applicazione di uno stent (una sorta di “palloncino” che tiene aperte le arterie).

Vendola non è fortunatamente in pericolo di vita.

Solo pochi giorni fa aveva annunciato la nascita dell’Ong Mediterranea. Decisivo il suo intervento finanziario.

E’ l’ira di KeK. Ravvediti Niki, smetti di sottrarre bambini alle loro mamme e di finanziare chi vuole traghettare clandestini in Italia, KeK è un dio vendicativo.

Guarisci presto, a noi i nemici politici piacciono in forma. Anche se avere sottratto un bimbo alla sua mamma è un crimine.




Lascia un commento