Migranti incendiano centro accoglienza: devastato

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
La polizia indaga per individuare i responsabili della violenta rivolta di oggi pomeriggio al Cpr di Torino, dove gli immigrati hanno dato fuoco a materassi e masserizie in quattro aree della struttura.

I posti andati distrutti all’interno dei moduli abitativi sono più di 30. Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco e un agente di polizia è rimasto legermente intossicato per aver respirato i fumi. Colto da malore, è stato portato nell’infermeria interna.

“L’ennesima rivolta odierna, con l’incendio coordinato di più moduli abitativi in quasi tutte le aree, ripropone il tema della carenza di personale dell’Ufficio immigrazione e di quello adibito alla vigilanza della struttura”, interviene il segretario generale provinciale del Siap, Pietro Di Lorenzo. “I danni sono ingenti – continua – La tipologia degli ospiti rende il Cpr una polveriera, ma certo la carenza di personale non aiuta”.

Urgono centri di detenzione militari stile Guantanamo, abbiamo a che fare con delinquenti e come tali vanno trattati.

Ps. In alto quando i clandestini diedero alle fiamme il centro di Lampedusa.




Un pensiero su “Migranti incendiano centro accoglienza: devastato”

Lascia un commento