Radical chic pagano la mensa agli immigrati: bimbi italiani esclusi

Condividi!

COSA C’E’ CHE NON VA NEL CERVELLO DI QUESTI PERSONAGGI?

C’è una componente fortemente minoritaria e residuale della popolazione italiana, probabilmente gli stessi che portano le mogli a fare montare nei club per scambisti, che si eccita nella sodomizzazione etnica. Che nutre un odio profondo – perversione – verso la propria gente: verso se stessa.

Questa componente minoritaria, fatta di radical chic residuali ma benestanti e annoiata, riguardo l’ormai delirante caso di Lodi, in cui il sindaco ha preteso per gli immigrati lo stesso rispetto delle leggi che pretende dagli italiani:

Lodi, Salvini: “Immigrati devono pagare come italiani”

Ha raccolto 17mila euro (secondo altre fonti 90mila) per pagare la mensa ai figli degli immigrati che fingono di essere poveri:

Raccolti oltre 17mila euro per pagare i servizi scolastici ai piccoli stranieri esclusi

Posted by Il Giorno on Sunday, October 14, 2018

Insomma, gli immigrati scrocconi hanno trovato dei deficienti pronti, almeno sulla carta, ad esaudire le loro deliranti pretese:

Lodi, immigrati esigono che italiani paghino mensa ai loro figli

Immaginare l’esistenza di individui pronti a pagare al posto di altri che fingono di non avere soldi è quanto di più bizzarro si possa pensare. E’ perversione allo stato puro, identica a quelli che si fanno montare le mogli e godono.

Perché in fondo, il fanatismo dell’accoglienza è prima di tutto una perversione sessuale.

Ovviamente, i soldi li hanno raccolti per i finti poveri stranieri di Lodi, non per i figli poveri delle famiglie italiane del Piemonte:

Pd nega mensa gratis a bimbi italiani: prima gli immigrati

Questo è il vero razzismo. Ed è anche una patologia mentale.




Lascia un commento