Lodi, ‘Prima gli italiani’ significa che vengono prima i nostri figli

Condividi!

Posted by Matteo Salvini on Sunday, October 14, 2018

Beh, caro Salvini, la distinzione, visto che siamo in Italia, dovrebbe anche essere tra ‘italiani’ e ‘non italiani’.

Perché il principio ‘Prima gli italiani’ non è un vuoto slogan, e prevederebbe che, anche nelle agevolazioni, toccasse prima a loro che agli stranieri. Del resto siamo in Italia, dove dovrebbero essere privilegiati gli italiani se non a casa loro?

Un padre di famiglia non dà lavoro prima a suo figlio rispetto ad un estraneo? La nazione è una famiglia allargata.

E il concetto di ‘fidarsi’ non ci piace. Chiunque può autocertificare di essere nullatenente.

Ma comunque: dobbiamo rivendicare il diritto di privilegiare gli italiani rispetto agli stranieri. Questo significa ‘Prima gli italiani’, non deve essere solo uno slogan, ma fatti.

Non dobbiamo favorire la natalità degli immigrati, ma la nostra. Altrimenti, come ha detto Fontana: si diluisce l’identità.

Quindi, davanti all’isterismo del Pd che grida al razzismo perché si chiede agli immigrati di pagarsi la mensa, la Lega rivendichi con orgoglio di privilegiare gli italiani: è l’ordine naturale delle cose. E i genitori italiani si sono rotti le palle di dovere pagare per i figli degli altri, per poi trovarsi fuori dalle graduatorie di asili, case e aiuti perché ci sono ‘loro’.




Un pensiero su “Lodi, ‘Prima gli italiani’ significa che vengono prima i nostri figli”

Lascia un commento