Teppisti rossi bruciano manichini Salvini e Di Maio

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Una minoranza di studenti di estrema sinistra in piazza in circa 30 città italiane per protestare contro le politiche legate alla scuola messe in atto dal “governo del cambiamento”, accusato di “propaganda” e “strumentalità”.

Loro, questi scansafatiche, che rappresentano una minoranza volgare e violenta, preferivano i governi abusivi

A Torino un gesto gravissimo: teppisti hanno dato alle fiamme due manichini che rappresentavano Salvini e Di Maio. Gli autori del gesto sono stati individuati dalla polizia e saranno denunciati.

Sbagliato denunciarli, anche queste violenze espressive rientrano nel diritto della libertà di espressione. E vale anche per i dementi.




Un pensiero su “Teppisti rossi bruciano manichini Salvini e Di Maio”

Lascia un commento