Salvini chiude i negozi etnici – VIDEO

Condividi!

Nel decreto un emendamento per prevedere “la chiusura entro le 21 dei negozietti (tuguri ndr…) etnici che diventano ritrovo di spacciatori e di gente che fa casino”.

Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Matteo Salvini in diretta Facebook sottolineando che “non è un’iniziativa contro i negozi stranieri ma per limitare abusi di certi negozi che diventano ricettacolo di gente che fa casino”.

Invece dovrebbe proprio essere un’iniziativa contro il proliferare di bugicattoli stranieri. Che stanno invadendo le nostre città, rendendole suk a cielo aperto.

“E’ questione di giorni. Entro ottobre – ha detto in un altro passaggio del suo intervento dai tetti del Viminale – guiderò personalmente la ruspa che abbatterà la villa abusiva dei Casamonica a Roma. Non vedo l’ora di raderla al suolo per restituirla alla comunità”.

Lavoro, tasse, pensioni, sicurezza: burocrati e professoroni contro il governo ma noi tiriamo dritto! #primagliitalianiIn diretta dai tetti di Roma.

Posted by Matteo Salvini on Thursday, October 11, 2018

“Non si può fare una norma che discrimina determinati imprenditori rispetto ad altri. Chi ha un’attività commerciale ha diritti e doveri: il dovere di rispettare le regole e il diritto di restare aperti, sia che siano esercizi gestiti da stranieri, sia che siano esercizi gestiti da italiani. Lo ha detto Mauro Bussoni segretario generale della Confesercenti nazionale. Visibilmente soddisfatto.

Ma se la chiusura serale porterà ad un conseguente crollo della loro presenza sul territorio – proliferavano nella mancanza di regole – urge anche un limite numerico ai negozi etnici.




Lascia un commento