Profughi sequestrano volontari: “Dateci subito la paghetta”

Condividi!

Sequestrano due operatori di un centro di accoglienza del Villaggio Mosè ad Agrigento, arrestati quattro richiedenti asilo, tre cittadini nigeriani ed un gambiano.

VERIFICA LA NOTIZIA

I fancazzisti, tutti diciottenni, sono responsabili del sequestro di persona.

I nigeriani, hanno sequestrato, chiudendoli dentro ad una stanza, due operatori della struttura di accoglienza del Villaggio Mosè. I tre, esigevano assolutamente che gli venisse consegnato il loro stipendio da profughi: la paghetta settimanale che integra il vitto, l’alloggio e tutto il resto.

Uno di loro, John Ehijie, ha opposto una violenta resistenza agli agenti intervenuti. Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati condotti nelle camere sicurezza della Questura, in attesa dell’udienza di convalida.




2 pensieri su “Profughi sequestrano volontari: “Dateci subito la paghetta””

  1. Un’intero casco di banane verdi (dure come marmo) una per una, su per il culo, e se iniziano ad uscire dalle orecchie non preoccupatevi, continuare sino a squarciargli il suddetto culo e tutto il resto (tanto sono avezzi ad infilarsi ovuli di droga, profughi anche loro, da integrare con quelli della mafia autoctona)

Lascia un commento