Diplomatici sauditi fanno a pezzi giornalista: con una sega

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Due ore dopo il suo ingresso nel Conso-
lato dell’Arabia Saudita a Istanbul,il
giornalista saudita Jamal Khashoggi,
collaboratore del Washington Post,sa-
rebbe stato ucciso e il suo corpo fatto
a pezzi con una sega. “E’ come Pulp
Fiction” scrive il N.York Times citando
una sua fonte.Il giornalista espatriato
nel 2017 negli Usa era una voce critica
al principe ereditario saudita Salman.

La Turchia ha chiesto di perquisire la
residenza del console saudita e la Cia
intercettò un piano per il rapimento di
Kashoggi poco tempo prima.

Il NYT è notoriamente poco affidabile, ma è piuttosto credibile che il giornalista sia stato fatto a pezzi dai sauditi.




Lascia un commento