Parla poliziotto aggredito da 50 profughi: appello a Salvini

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
«Durante un servizio di anticaporalato, ho intimato l’alt ad un ospite del centro per rifugiati e poi mi sono visto “costretto” ad un inseguimento nei campi. Una volta raggiunto , nel tentativo di ammanettarlo, sono stato attorniato insieme al collega…»

Ed è scattato il brutale pestaggio. Poi, fortunatamente, sono arrivati i rinforzi.

Questi non sono sfruttati, lavorano a basso costo di loro sponte.

Le 42 no-go-zone dove gli italiani non possono entrare

«Non è la prima volta che veniamo presi come bersaglio in questa realtà e con tanta amarezza e preoccupazione questa Segreteria ADP (Autonomi di Polizia) di Foggia chiede ad alta voce un intervento tempestivo da parte del Superiore Ministero onde poter lavorare in condizioni di sicurezza e serenità in considerazione della difficile realtà in cui si è costretti ad operare», l’appello a Salvini da parte di Carlo Grasso, segretario provinciale del sindacato di Polizia.

«I due colleghi sono stati letteralmente pestati e hanno riportato importanti ferite con prognosi che vanno dai 15 ai 30 giorni – spiega Francesco Pulli, Segretario Nazionale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap) – l’intervento di altre pattuglie ha scongiurato il peggio per i colleghi. Episodi del genere non sono nuovi e, sicuramente, a spingere questa gente a delinquere indisturbata, è anche la consapevolezza di restare impunita. Servono pene severe per chi non rispetta le regole – tuona Pulli – e occorrono anche maggiori tutele per i poliziotti operativi su strada, come i taser ad esempio. Se fosse successo il contrario, nessuno avrebbe esitato ad urlare al razzismo. E’ ora che chi sbaglia paghi e che la Polizia sia messa in condizioni di difendersi e operare in totale sicurezza in situazioni del genere, per dare un segnale positivo alla collettività».




2 pensieri su “Parla poliziotto aggredito da 50 profughi: appello a Salvini”

  1. Purtroppo questo è quello che siamo costretti a vedere non c’è più rispetto di nulla, neppure le FORZE DELL’ORDINE vengono rispettate, oramai siamo nel completo baratro, l’unica speranza resta il MINISTRO SALVINI FORZA MATTEO.
    E un grazie di cuore a chi ha governato prima.

  2. SIAMO NELLA MERDA TOTALE PERCHÉ LE FORZE DELL’ORDINE PER NON POTER SPARARE ALLA SPAZZATURA PERCHÉ VENGONO CONGEDATI E PROCESSO…SI FANNO BASTONARE DA ANIMALI SCHIFOSI…ITALIANI CI DOBBIAMO FAR VALERE…GUERRA GUERRA

Lascia un commento