Immigrazione, Oms: Italia bomba a orologeria, vaccinare anche adulti

Condividi!

Ma, allora, non era vera la storiella che “non portano malattie”

VERIFICA LA NOTIZIA

“Bisogna ricordare che mai come in questo momento è importante la vaccinazione: da questo punto di vista l’Italia è una ‘bomba a orologeria’ perché sono centinaia di migliaia le persone suscettibili a malattie infettive. Nel 1999 fu abolito il certificato per l’iscrizione a scuola e quindi oggi abbiamo adolescenti, adulti e anziani a rischio. Andrebbero vaccinate anche queste categorie, oggi sprovviste di protezione”.

Così Walter Ricciardi, membro dell’Executive Board dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e presidente dell’Istituto superiore di sanità, oggi a Roma a margine dell’incontro ‘Global Health: l’Italia driver di best practice’.

“Il ruolo dell’Italia nella lotta per difendere la salute globale – ha evidenziato all’Adnkronos Salute – è importante perché il nostro Paese è al centro a livello geografico, in un mondo in cui oggi la mobilità è ai livelli più alti da quando esiste l’uomo. Sono problemi che vanno governati, perché queste migrazioni portano potenzialmente anche problemi di salute. Ma l’Italia è importante oltre che geograficamente anche scientificamente, perché ha esperienze, ricercatori e attività da sfruttare al meglio in questa lotta”.

Secondo Ricciardi le sfide più importanti sono “le malattie infettive, che sono quelle che più rapidamente si diffondono con i movimenti dei popoli: è importantissimo proteggere la popolazione italiana, e questo lo si fa proteggendo la popolazione mondiale.

Azzardammo tempo fa un’ipotesi. Ora, questa di Ricciardi ci pare un’ammissione: un’altra delle motivazioni dietro l’apertura della rotta libica è il desiderio di creare un’emergenza sanitaria che rendesse necessaria una vaccinazione di massa.

Non ci sorprenderebbe scoprire se dietro le ong, insieme a mafia nigeriana e coop ci fosse anche Big Pharma.




2 pensieri su “Immigrazione, Oms: Italia bomba a orologeria, vaccinare anche adulti”

  1. Chi c’è dietro? Il Dott. Ricciardi è di marca “Comunità di Sant’Egidio”; ovvio pensare che potrebbe esserci come minimo una sinergia fra tutti i cattivi o un punto di contatto. In comune di solito si trova subito il solito Soros e volendo osservare un po’ meglio anche e soprattutto dei personaggi vari ed eventuali rappresentanti il popolo eletto. Cohencindenza.

  2. comunque resto allibito quando leggo che il nuovo governo vuole portare addirittura a 15 vaccini obbligatori estendendo pure l’obbligatorietà a tutti i cittadini, anche quello non più giovani : hanno per caso qualche contributo dalle case farmaceutiche? Comunque dovesse passare la legge, mi vedrei essere costretto a trasferirmi in un altro stato dove non esiste l’obbligo di vaccinarsi

Lascia un commento