Agenti rapinarono pusher maghrebini, condannati

Condividi!

Chi prende i soldi dei contribuenti per ospitare clandestini viene esaltato, chi rapina spacciatori va in galera

VERIFICA LA NOTIZIA

La Corte d’Appello di Bologna ha confermato le pene stabilite in primo grado per i quattro poliziotti delle ‘volanti’ accusati di aver picchiato e rapinato tre spacciatori. Si tratta di Francesco Paolo Pace, condannato a tre anni e 10 mesi, mentre Giovanni Neretti, Alessandro Pellicciotta e Valentino Andreani sono stati condannati a tre anni e 6 mesi.

I fatti, due diversi episodi, risalgono all’autunno del 2011 e le indagini furono condotte dall’allora procuratore aggiunto Valter Giovannini e dalla pm Manuela Cavallo. Gli agenti vennero anche arrestati, nel marzo del 2012. Tre le vittime, tutti cittadini maghrebini (due dei quali furono espulsi prima della sentenza di primo grado).

In un caso, il 21 ottobre del 2011, la vittima fu rapinata da un equipaggio; nell’altro, il 12 novembre, un pusher fu portato a Castenaso, nel Bolognese, malmenato e abbandonato con un timpano perforato.

E pensare che noi vorremmo legalizzare l’esecuzione sul posto degli spacciatori. Invece è reato anche rapinarli dei loro illeciti proventi e pestarli.

Per quanto ci riguarda li avremmo assolti. E voi che ne pensate?




Lascia un commento