Profughi stuprano bambina di 13 anni: verso scarcerazione

Condividi!

Da una parte il sostituto procuratore Mara Flaiani che chiede che i due stupratori nigeriani, che hanno violentato una bambina di 13 anni, restino in carcere. Dall’altra il legale dei due nigeriani, l’avvocato Umberto Gramenzi, che invece ha l’ardire di chiedere la scarcerazione.

VERIFICA LA NOTIZIA

In mezzo il giudice Annalisa Giusti che venerdì prossimo dovrà valutare i due diversi punti di vista e decidere della sorte dei due richiedenti asilo, da un anno in carcere, un primo periodo a Marino del Tronto e poi nella casa circondariale di Pesaro:

Ascoli, profughi stupratori trasferiti: detenuti italiani volevano linciarli

25 ottobre scadrà il termine massimo di un anno di custodia cautelare in carcere dei due extracomunitari, prima dell’arresto ospiti a spese dei contribuenti all’Oasi di Carpineto. La procura ha però chiesto una proroga di tre mesi delle indagini poiché non sono ancora disponibili i risultati dell’esame del dna sugli abiti di tre giovani e non sono stati estrapolati dai rispettivi telefonini le conversazioni attraverso sms e whatsapp.

Occorre altro tempo e per il pm Flaiani i due nigeriani debbono attendere ancora in carcere. Pensiero che condivide anche l’avvocato Annalisa Corradetti, legale della famiglia della ragazzina. I due sono entrambi indagati di violenza sessuale di gruppo su minore.

Secondo l’impianto accusatorio, mentre la giovane stava aspettando il bus in viale De Gasperi ad Ascoli l’avrebbero raggiunta costringendola a seguirli nonostante il rifiuto e le urla di lei. L’avrebbero quindi afferrata per un braccio conducendola nei giardini dove, a turno, mentre uno la teneva ferma e le palpava il seno, l’altro consumava il rapporto sessuale.

Domanda: come è possibile, in un anno, non riuscire a concludere un esame del DNA e un altro informatico? Che cazzo fanno alla procura di Ascoli? Il ministro della Giustizia intervenga, non è ammissibile che due profughi stupratori tornino in hotel perché qualcuno non ha avuto tempo, in un anno, di fare il proprio dovere.




Un pensiero su “Profughi stuprano bambina di 13 anni: verso scarcerazione”

  1. IMMUNITÀ IMMIGRATI A PRESO IL SOPRAVVENTO E LA MAGISTRATURA PD NE È COMPLICE..GLI STUPRATORI VOLUTI DA BOLDRINI E COMPANY SONO IMMUNI DA REATI..E TRAINI E STATO CONDANNATO A 12 ANNI SOLO PERCHÉ VOLEVA UN’ITALIA PULITA ….ORDINE…

Lascia un commento