Germania: “Con precedente governo invio aerei processo collaudato”

Condividi!

Ancora scontro sui voli di clandestini ‘tedeschi’ verso l’Italia

VERIFICA LA NOTIZIA

“Io mi pongo i problemi che esistono: se la Germania mi dice che questi voli non esistono, neanche il problema esiste”, aveva detto questa mattina il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini alla domanda dei giornalisti durante l’incontro con Marine Le Pen.

La replica del governo tedesco mette in evidenza quali erano gli accordi con il governo italiano precedente. Quello che prevedeva che tutti i clandestini venissero in Italia: via mare e via aereo.

“Va fatta una distinzione fra l’accordo con l’Italia sui respingimenti immediati, ancora sul tavolo (Salvini l’ha respinto ndr…), e le procedure di Dublino. Per queste ultime, con l’Italia c’è un processo collaudato, dal nostro punto di vista non è cambiato nulla, e a questo continueremo ad attenerci“. Lo ha detto il portavoce del ministero dell’interno Soeren Schmidt, rispondendo a una domanda sulle parole di Matteo Salvini che ha minacciato di chiudere gli aeroporti.

Insomma: il processo di inviare in Italia voli carichi di clandestini era collaudato. E molto riservato.

L’idea che i finti profughi beccati in Germania vengano rimandati in Italia invece che a casa loro è ridicolo.




Lascia un commento