Spagna rimpatria 10mila minori marocchini, e noi?

Condividi!

Il ministero dell’Interno spagnolo ha annunciato che la Spagna e il Marocco stanno negoziando il rimpatrio di diverse migliaia di presunti minori marocchini non accompagnati.

VERIFICA LA NOTIZIA

Madrid e Rabat stanno negoziando per il rimpatrio di migliaia di minori marocchini che sono riusciti a entrare in Spagna senza le loro famiglie, ha detto ieri il ministero dell’Interno spagnolo.

Il numero di clandestini sotto i 18 anni “non accompagnati” ha superato quota 10.000 in Spagna, ha annunciato il 5 settembre il ministro della salute spagnolo Carmen Monton. Il 70% di loro sono registrati come marocchini, secondo il governo.

La situazione di questi minatori marocchini è stata discussa in un incontro bilaterale a Essaouira (Marocco) il 14 settembre.

Invece il PD, al tempo di Renzi, fece una legge che imponeva agli italiani il mantenimento dei ‘minori non accompagnati’ fino al raggiungimento della maggiore età: un business imponente da minimo 70 euro al giorno per ognuno di loro.

Cosa c’è di più normale di rimandare a casa presunti minori arrivati in un Paese straniero senza le famiglie?




Un pensiero su “Spagna rimpatria 10mila minori marocchini, e noi?”

Lascia un commento