Riace, Lucano saluta corteo Boldrini con pugno chiuso

Condividi!

Sotto casa di Lucano, in mezzo al corteo, c’é l’ex presidente della Camera Laura Boldrini.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il sindaco prestigiatore di Riace, che secondo la procura, mentre ripopolava il suo comune con africani e clandestini, ha fatto sparire oltre 2 milioni di euro, provoca.

Affacciato alla finestra di casa, col pugno sinistro chiuso, ha salutato le centinaia (loro si sono definiti 4mila) di fanatici giunti a Riace per testimoniare la loro solidarietà al sindaco trafficante – ora sospeso – agli arresti domiciliari per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, malversazione e altro.

In strada i manifestanti hanno intonato “Bella ciao”. Un gruppo di immigrati, che si trovano a Riace da tempo, ha più volte gridato “Riace non si arresta. Mimmo Lucano libero”.

Ragazzi, questa gentaglia, senza essere mai stata votata, era al governo…




Lascia un commento