Tribunale dà in adozione 2 gemelli a coppia gay: primo caso

Condividi!

Il Tribunale dei Minori di Venezia ha autorizzato l’adozione di due gemelli da parte di una coppia omosessuale.

VERIFICA LA NOTIZIA

La notizia, riportata ieri dal Corriere del Veneto, rappresenta un unicum a livello nazionale, nonostante il tribunale di Venezia si fosse già in precedenza espresso a favore della famigerata «stepchild adoption».

A scatenare tuttavia alcune perplessità nonchè le critiche dei rappresentanti dell’Arcigay sarebbe la raccomandazione inserita dal giudice nella sentenza con cui si invita la coppia a frequentare persone eterosessuali per favorire il pieno «sviluppo dell’identità sessuale» dei due gemelli.

Insomma, la legge sulle ‘unioni gay’ era il cavallo di troia per le adozioni. Presto i magistrati toglieranno i bambini a coppie normali, magari perché povere, per affidarli a ricche ‘coppie’ gay.

Del resto tutti sanno cosa fece il tribunale dei minori di Firenze con il Forteto, antesignano del ‘gender’.

Ed è incredibile che, invece di scandalizzare il fatto che un magistrato violi la legge dando dei bambini a due lesbiche, qualcuno protesti perché inviti a frequentare persone sessualmente normali. Con normali inteso ciò che è naturale.

Quelli che non capiscono, e che invece molti omosessuali comprendono, è che i bambini meritano un papà e una mamma. Non sono il capriccio da coltivare in provetta. Sono individui.




Lascia un commento