Bambini violentati da ospite Caritas: complici come Mimmo

Condividi!

Non dimentichiamolo mai: ogni volta che un clandestino, profugo e immigrato assistito da Ong varie e associazioni legate al Vaticano stupra, chi lo assiste è complice dello stupro.

Ad Aversa un pakistano ha tentato di violentare un bambino italiano di 8 anni in un accampamento/centro profughi:

Trascina bimbo italiano in centro profughi, violenza sessuale

Ci aveva già provato con uno di 13 anni. Nonostante questo, era sempre in Italia. Nonostante questo, la Caritas continuava ad assisterlo.

E’ tempo di applicare la legge e arrestare chi favorisce la presenza di clandestini sul territorio. Lucano deve essere solo il primo di una lunga serie: perché i vertici della Caritas sono a piede libero? Perché quelli del Baobab sono a piede libero? Perché quelli delle Ong che ospitano clandestini sono a piede libero?




Un pensiero su “Bambini violentati da ospite Caritas: complici come Mimmo”

Lascia un commento