Ue senza ritegno: “L’Italia xenofoba di Salvini”

Condividi!

Pierre Moscovici, il commissario per gli Affari economici UE: “Gli italiani hanno scelto un governo decisamente euroscettico e xenofobo che, sulle questioni migratorie e di bilancio, sta cercando di sbarazzarsi degli obblighi europei”, ha accusato.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Ovunque, da est a ovest, da nord a sud, queste forze si sono consolidate sviluppando una retorica basata su due argomenti: Bruxelles e l’Europa sono la causa di tutti i nostri mali e ora è il momento per il popolo – quello vero – di riprendersi il potere dalle mani dei tecnocrati”, ha detto Moscovici, “Orban o Salvini, tutti pretendono di avere il monopolio della rappresentazione della volontà del popolo. È una retorica viziata ma terribilmente efficace: i loro successi elettorali ne sono la prova”.

Se il popolo ti vota, lo rappresenti. A voi nessuno vi ha votato, quindi non rappresentate che voi stessi. E chi vi finanzia.

Poi ha millantato una marcia indietro che non esiste: “L’Italia ha compreso i timori dell’Ue”, ha detto oggi Pierre Moscovici durante una conferenza del Forum delle Americhe a Parigi, “È un buon segnale la revisione dei conti”.

Il governo ha solo spiegato la strategia complessiva, deficit confermato per il 2019 (manovra espansiva) e poi si vedrà.




Lascia un commento