Basta un tweet ed Euro crolla: Borghi ha ragione

Condividi!

Lo spread schizza oltre i 300 punti. Non succede nulla. E’ solo terrorismo finanziario. Per la quinta seduta consecutiva l’euro perde nei confronti del dollaro, toccando quota 1,15 e limando i minimi di agosto: e questo è positivo, perché favorisce le esportazioni italiane.

A dare il via il presidente della Commissione bilancio della Camera, Claudio Borghi, secondo il quale “l’Italia, con una sua moneta, sarebbe in grado di risolvere i propri problemi”. E non c’è dubbio.

“L’uscita dell’Italia dall’euro – ha però precisato Borghi su Twitter – non è nel contratto di governo. Io sono convinto che l’Italia starebbe meglio con la sua moneta però la cosa non è nel contratto di governo”. In un secondo tweet il leghista ha aggiunto: “Il fatto che l’euro crolla per le dichiarazioni di Borghi dovrebbe far capire anche ai più addormentati la presa in giro della moneta forte che tutela dalle speculazioni”.

L’Italia, per riprendersi la sovranità politica, ha bisogno della sovranità monetaria.




Un pensiero su “Basta un tweet ed Euro crolla: Borghi ha ragione”

  1. Borghi è un mito! Peccato che il grosso dell’opinione pubblica italiana sia rimasta molto indietro ed ancora non riesca a capire le sacrosante ragioni dell’euroscetticismo.
    Speriamo che questi episodi eurocomici l’aiutino a capire.
    Ha ragione Borghi: con la Lira faremmo paura alla Germania.

Lascia un commento