Migranti stuprano, Caritas: “Italiani non devono sapere”

Condividi!

Per loro si tratta di business e la verità rischia di metterlo in crisi. Così Caritas e Migrantes, i bracci armati del Vaticano nel business dell’accoglienza tout court (1 miliardo di euro perderanno con il decreto Salvini) vogliono che i media di distrazione di massa diano solo buone notizie agli italiani sull’immigrazione.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli immigrati stuprano? non si deve dire. Si deve tacere la nazionalità dello stupratore.

Perché secondo le due organizzazioni è necessario che “le nostre comunità acquisiscano una nuova grammatica della comunicazione che sia aderente ai fatti e rispettosa delle persone”. Che tradotto significa: censura dei crimini degli immigrati.

Nel loro Rapporto Immigrazione, Caritas e Migrantes hanno monitorato le notizie riguardanti l’immigrazione apparse nei telegiornali di prima serata delle reti Rai, Mediaset e La7. E i minuti dedicati all’immigrazione sono cresciuti fino a dieci volte: dalle 380 notizie del 2005 alle 4.268 del 2017. Chissà, forse dipenderà dal fatto che gli sbarchi sono decuplicati e i crimini degli immigrati anche. Senza contare che i tg tacciono i crimini peggiori degli immigrati, ma per la Caritas non è abbastanza.

“Colpisce constatare – si legge – che la sensazione di minaccia alla sicurezza e all’ordine pubblico ricondotta all’immigrazione sperimenta dal 2013 una crescita costante. Nel corso del 2017 i telegiornali di prima serata si soffermano per lo più sui flussi migratori (40%), riservando quasi la metà delle notizie ai numeri e alla gestione degli sbarchi sulle coste italiane. Un ulteriore 34% dei servizi tele-giornalistici è dedicato a questioni che mettono in relazione immigrazione, criminalità e sicurezza”. Insomma, i cittadini non devono sapere.

Crimini immigrati: è boom di criminali africani e islamici – VIDEO

Caritas e Migrantes criticano il fatto che non ci siano quasi mai “buone notizie” sui migranti. Al racconto dell’accoglienza, infatti, nel 2017 è stato riservato solo l’11% delle notizie”. Lo stupro non è mai una buona notizia.

La verità vi renderà liberi. E loro non vogliono gente libera. Vogliono automi.

E’ tempo di tagliare l’8 per mille. Lo usano male. Lo usano contro di noi.

Giornalisti ammettono di minimizzare e nascondere crimini immigrati




2 pensieri su “Migranti stuprano, Caritas: “Italiani non devono sapere””

  1. Censura dei crimini degli immigrati….
    Controllo del pensiero….
    Media sotto il loro controllo…..
    E a chi stuprano la figlia, la madre o la nonna npn importa a loro….solo i $$$$ interessa loro e che l’ invasione afroislamica continui….!

Lascia un commento