Boeri contro governo: “Irresponsabile dare pensioni piene”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il presidente dell’Inps Tito Boeri, scatenato contro il governo populista: “Porsi l’obiettivo di aumentare il numero dei pensionati dando pensioni piene è un grande gesto di irresponsabilità e di profonda iniquità. Mettiamo pure – ha osservato – che per ogni pensionato ci sia un nuovo lavoratore giovane, ma chi va in pensione oggi in media ha una retribuzione di 36mila euro, mentre un giovane assunto con contratto a tempo indeterminato, cosa molto rara, ha una retribuzione di 18mila euro. Ci vorrebbero quindi due giovani la cui intera retribuzione andasse a pagare la pensione. Si stanno toccando equilibri molto delicati, è un grande gesto di irresponsabilità. Il patto intergenerazionale – ha concluso – si regge non solo sulla sostenibilità finanziaria ma deve avere anche una percezione di equità. L’iniquità di queste scelte è un pericolo molto serio”.

Non era però irresponsabile, spendere 5 miliardi l’anno per dare 35 euro al giorno a fancazzisti sbarcati il giorno prima. No.

“C’è solo uno spreco che si potrebbe oggi davvero ridurre senza danneggiare nessuno: quello dato dagli oneri sul debito pubblico, dal cosiddetto spread”.

Finché non il governo non scatena una pulizia etnica contro i burocrati lasciati come cellule dormienti dal Pd nel cuore dello Stato, la rivoluzione non sarà completa.

Quanto al debito, è impagabile. E’ concepito proprio per non essere mai rimborsato ma per generare interessi in eterno. E’ così che le istituzioni finanziarie tengono i popoli in schiavitù: servendo il debito.

Tutto il sistema finanziario globale è una grande truffa ai danni dei popoli: un governo nazionalista dovrebbe recuperare la sovranità monetaria e ripagare il debito verso l’estero con carta straccia.




Lascia un commento