Decreto Salvini: Vaticano perderà 1 miliardo di euro in accoglienza

Condividi!

Non stupisce siano contrari alla abrogazione della protezione umanitaria

VERIFICA LA NOTIZIA
Il giornale dei Vescovi fa i conti su quanto rendono alla Chiesa i ‘profughi’, dopo la denuncia del giornale di Feltri:

La Caritas italiana fa il punto della situazione. Attualmente i profughi ospitati in strutture riferibili alle diocesi e alle Caritas diocesane sono 23mila. Di questi, 20mila sono in regime di convenzione con il Ministero dell’Interno, secondo le normative vigenti. Di questi 20mila, 5mila sono negli Sprar, 15mila nei Cas. “Concretamente – sottolinea Oliviero Forti, responsabile del settore politiche migratorie e protezione internazionale di Caritas italiana ¬– ciò significa che per ogni rifugiato accolto viene corrisposta una diaria, i famosi 35 euro di cui tanto si parla, ma anche su questo occorre fare chiarezza”.

E allora facciamoli questi conti: 23000x35x365=255.500.000 , significa che ogni anno, i contribuenti italiani versano al Vaticano più di un quarto di milione di euro.

Con questa cifra potremmo assistere tutti i disabili gravi italiani.

E visto che il business Vaticano con i profughi va avanti ormai dal 2011, e che mediamente il numero di ‘ospiti’ è rimasto tra oscillazioni varie quello di oggi, facciamo un altro calcolo, e scopriamo quanto avremo versato al Vaticano e alla Caritas alla fine di quest’anno: 255.500.000×8=2.044.000.000 , ovvero oltre 2 miliardi di euro! Una cifra mostruosa, perché loro sollazzassero decine di migliaia di giovani maschi africani.

Intollerabile.

Se tenete conto che la media di chi è ospite delle strutture per la ‘protezione umanitaria’ ora abolita da Salvini, comprese quelle gestite dalla Chiesa, è di oltre la metà, allora è chiaro perché Caritas e compagnia siano contrari: si sono pappati oltre 1 miliardo che non avrebbero dovuto papparsi. E i loro incassi per i prossimi anni si dimezzeranno, minimo.




Un pensiero su “Decreto Salvini: Vaticano perderà 1 miliardo di euro in accoglienza”

  1. Il Vaticano spende soldi per il business dell’accoglienza ai finti profughi africani, e nel contempo si dimentica di ristrutturare molte chiese e monasteri a rischio crollo, che oltre ad essere dei luoghi sacri sono dei gioiellini architettonici da custodire.

Lascia un commento