Ai profughi piace vestire alla moda: boom consegne Zalando in centri accoglienza

Condividi!

Ennesimo episodio che vede coinvolti i centri che accolgono i profughi in Italia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questa volta non per episodi violenti o criminosi, ma per una storia che vede al centro di tutto Zalando, la società di e-commerce specializzata nella vendita di oggetti di moda.

Ebbene, il centro d’accoglienza di Firenzuola, insieme a quello di Certaldo, sono ormai meta fissa dei corrieri che consegnano pacchi dell’azienda di vendita on line agli ospiti.

“Le risorse destinate all’accoglienza dei richiedenti asilo – denuncia nel documento il consigliere della Lega Jacopo Alberti – servono a coprire tutte le necessità degli ospiti delle strutture (pulizie, vitto, beni di prima necessità), ma agli stessi ospiti viene corrisposta una somma ulteriore di 2.50 euro al giorno. Ora da varie segnalazioni di corrieri risulta che ogni giorno in Toscana avvengano molte consegne di prodotti di vario tipo acquistati on line e destinati alle strutture dove sono ospitati i richiedenti asilo. È evidente che questi acquisti on line non possono, vista l’esiguità della somma, essere coperti dal poket money di 2.50 euro al giorno fornito a ciascun ospite. Vorremmo quindi sapere, le ragioni per le quali sono effettuati acquisti on line di beni destinati alle strutture che accolgono i richiedenti asilo, dal momento che gli ospiti della struttura di accoglienza sono già dotati in loco di tutto il necessarioe a che titolo, a nome di quale persona o ente e con quali risorse sono effettuati tali ordini d’acquisto”.

Le cooperative coinvolte sono le stesse invischiate in inchieste e vicende giudiziarie e non gestiscono più i centri, recentemente passati di mano al Consorzio l’Arcolaio.




3 pensieri su “Ai profughi piace vestire alla moda: boom consegne Zalando in centri accoglienza”

  1. La domanda e’ perche’ sono sul nostro territorio, …quanti di loro hanno diritto a starci….veramente?
    No se comprano da Gucci o da Zalando….?
    Cmq certo resta sospettosa la provenienza dei $$$$….?🤔

Lascia un commento