“Immigrati sono parassiti”, India studia la soluzione finale

Condividi!

In India, il partito del premier Modi, il movimento nazionalista indù Bharatiya Janata Party (Bjp), si scaglia contro i clandestini musulmani presenti nel Paese, provenienti principalmente dal vicino Bangladesh.

VERIFICA LA NOTIZIA

In vista delle elezioni generali della primavera del 2019, il presidente del Bjp, Amit Shah, non ha usato mezze misure: “Milioni di stranieri si sono infiltrati nel nostro Paese e, come delle termiti, lo stanno divorando. Perché mai non dovremmo eliminare questi parassiti?”. Già, perché?

Amit Shah ha affermato che, alle consultazioni di primavera, il partito del premier Modi proporrà ai cittadini la “deportazione di tutti i clandestini”.
Lo scorso luglio, ad esempio, il governo indiano, espressione del Bjp, ha disposto la revoca della cittadinanza per 4 milioni di residenti musulmani.




Un pensiero su ““Immigrati sono parassiti”, India studia la soluzione finale”

Lascia un commento