Bari, teppisti rossi assaltano CasaPound: poi denunciano aggressione fascista!

Condividi!

Ieri sera, al termine di una manifestazione anti-Salvini dei centri sociali di bari, che ha visto la presenza di nemmeno 200 attivisti, alcuni di loro hanno tentato un assalto alla locale sede di CasaPound. Dopo essere stati respinti, hanno denunciato di “avere subito una aggressione fascista”. In questo sostenuti dai media di distrazione di massa che sono infestati di zecche rosse e figli e nipoti di ex terroristi di Lotta Continua.

In realtà, come mostrano le foto diffuse da CasaPound, è stata legittima difesa:

Infatti, anche gli estremisti rossi di PaP parlano di scontri con la polizia, che loro definiscono ‘cariche’ – non li lasciavano vandalizzare la sede di CP -, durante i tentativi di assalto alla sede:

Cariche a Bari, aggressione fascista

Cariche della polizia stasera a Bari, dopo che un gruppo di fascisti di Casa Pound ha aggredito i manifestanti di ritorno dal corteo "Mai con Salvini". Le terribili immagini di uno dei due compagni picchiati, che, nonostante il trauma cranico e le altre ferite, rivendica con orgoglio la sua appartenenza politica. FERITA ANCHE L'EURODEPUTATA ELEONORA FORENZA, dieci punti in testa ad ANTONIO PERILLO, compagno di PRC-Potere al Popolo!La dinamica. Eravamo un migliaio oggi in corteo contro la visita di Salvini. Alla fine della manifestazione, una ventina di fascisti, che sin dal pomeriggio circolavano nella zona sotto l'occhio complice delle forze dell'ordine, aggrediscono con mazze e cinghie diverse persone, fra cui una mamma con il passeggino. All'accorrere degli altri manifestanti, la polizia si è schierata per circondarli senza in alcun modo allontanare i fascisti. Tutto questo accadeva sotto gli occhi di decine di testimoni nel Rione Libertà. Come Potere al Popolo! condanniamo l'operato delle forze dell'ordine che hanno lasciato agire Casa Pound per poi picchiare i manifestanti antifascisti. Si vede che queste devono essere le nuove disposizioni del Ministro degli Interni Salvini, che con Casa Pound ha un'amicizia di lungo corso…Grazie alla scellerata scelta dei 5 Stelle di portare al Governo la Lega, si sta chiudendo il circuito fra fascisti di palazzo, di strada e in divisa. Ma non passeranno!A Eleonora, Antonio e a tutte le altre e altri manifestanti aggrediti dai fascisti e dalla polizia va tutta la nostra solidarietà!

Posted by Potere al Popolo on Friday, September 21, 2018

Anche il giornale locale, senza specificare, parlava ieri sera di ‘tensioni’ davanti alla sede di CP:

Momenti di tensione verso la fine del corteo, tra manifestanti ed attivisti di Casapound in via Crisanzio

Posted by BariToday on Friday, September 21, 2018

Quindi nessuna ‘aggressione fascista’, ma la difesa di una sede di partito dalla marmaglia di teppisti dei centri sociali.

Pubblichiamo un primo estratto dell'intervento di Carlotta Chiaraluce (CasaPound) a TgCom24. Tra poco pubblicheremo anche la prima parte dell'intervista

Posted by CasaPound Italia on Saturday, September 22, 2018




Un pensiero su “Bari, teppisti rossi assaltano CasaPound: poi denunciano aggressione fascista!”

Lascia un commento